Bilancio


  
Testo
  
2015

La raccolta premi diretta ed indiretta ammonta a 206.671 migliaia di Euro al 31/12/2015 contro i 209.885 migliaia di Euro registrati al 31/12/2014, pari ad un decremento del 1,5%.

Nell’esercizio si è assistito ad un incremento della sinistrosità al netto delle cessioni, passata da un rapporto S/P del 38,4% del 2014 all’attuale 43,2%.

Le provvigioni e le spese di acquisizione, al netto delle commissioni da riassicurazione, rapportate ai premi di competenza conservati diminuiscono rispetto allo scorso esercizio in conseguenza del minore carico provvigionale sul lavoro diretto ed indiretto per effetto della minore produzione di alcuni accordi ad alto impatto provvigionale.

Quanto descritto ha determinato nel 2015 un risultato tecnico di 22.813 migliaia di Euro contro i 19.966 migliaia di Euro dell’analogo periodo del 2014 (+14,3%).

Il risultato pre imposte ammonta a 25.496 migliaia di Euro contro i 22.993 migliaia di Euro del 2014 (+10,9%); il risultato dopo le imposte ammonta a 15.728 migliaia di Euro contro i 15.687 migliaia di Euro del 2014 con un’incidenza sui premi di competenza conservati del 8,2%

bilancio_europassistance_2015
2014
La raccolta premi diretta ed indiretta del 2014 ammonta a 209.885 migliaia di Euro al 31/12/2014 contro i 203.867 migliaia di Euro registrati al 31/12/2013, pari ad un incremento del 3,0%.
Nell’esercizio si è assistito ad un leggero decremento della sinistrosità al netto delle cessioni, passata da un S/P del 36,5% del 2013 all’attuale 36,2%.
Le provvigioni e le spese di acquisizione, al netto delle commissioni da riassicurazione, rapportate ai premi di competenza conservati diminuiscono rispetto allo scorso esercizio grazie alla razionalizzazione delle spese commerciali.
Quanto descritto ha determinato nel 2014 un risultato tecnico di 19.966 migliaia di Euro contro i 19.750 migliaia di Euro dell’analogo periodo del 2013 (+1,1%).
Il risultato netto ammonta a 15.687 migliaia di Euro contro i 11.036 migliaia di Euro del 2013 (pari ad un incremento del 42,1%) con un’incidenza sui premi di competenza conservati del 8,4% (6,2% al 31/12/2013).
bilancio_europassistance_2014
2013
La raccolta premi diretta ed indiretta nel 2013 ammonta a 203.867 migliaia di Euro contro i 227.251 migliaia di Euro registrati nel 2012, pari ad un decremento del 10,3%.
Nell’esercizio si è assistito ad un incremento della sinistrosità al netto delle cessioni (passata da un S/P del 32,7% del 2012 all’attuale 36,5%) da imputarsi principalmente al ramo Malattia, che risente del risultato
di riassicurazione passiva e al ramo Tutela Legale, per il quale si è rivista la politica di riservazione.
Le provvigioni e le spese di acquisizione, al netto delle commissioni da riassicurazione, diminuiscono  rispetto allo scorso esercizio del 15,7% in conseguenza del minore carico provvigionale sul lavoro diretto ed indiretto, per effetto della conclusione o minore produzione di alcuni accordi ad alto tasso provvigionale.
Quanto descritto ha determinato nel 2013 un risultato tecnico di 19.750 migliaia di Euro contro i 24.393 migliaia di Euro dell’analogo periodo del 2012 (-19,0%).
Il risultato netto ammonta a 11.036 migliaia di Euro contro i 13.294 migliaia di Euro del 2012 (pari ad un decremento del 17,0%) con un’incidenza sui premi di competenza conservati del 6,2% (6,8% al 31/12/2012).
bilancio_europassistance_2013
2012

Nel corso del 2012 la raccolta premi diretta ed indiretta della Compagnia ammonta a 227.251 migliaia di Euro, contro i 253.769 migliaia di Euro registrati nel 2011, con un decremento del 10,4%. Inoltre, nell’esercizio si è assistito ad un leggero incremento della sinistrosità al netto delle cessioni (passata da un S/P del 32,4% del 2011 all’attuale 32,7%). Le provvigioni e le spese di acquisizione, al netto delle commissioni da riassicurazione, sono diminuite di 16.421 migliaia di Euro rispetto allo scorso esercizio in conseguenza del minore carico provvigionale per effetto della conclusione e minore produzione di alcuni accordi ad alto impatto provvigionale.
In conseguenza di questi fattori, il risultato tecnico del 2012 è pari a 24.393 migliaia di Euro, contro i 15.918 migliaia di Euro dell’analogo periodo del 2011 (+53,2%).
Il risultato netto registra un incremento del 94,9% rispetto all’anno precedente (13.294 migliaia di Euro contro i 6.821 migliaia di Euro del 2011) con un’incidenza sui premi di competenza conservati del 6,8% (3,1% al 31/12/2011).

bilancio_europassistance_2012
2011

Nel 2011 la raccolta premi diretta ed indiretta ammonta a 253.769 migliaia di Euro (+0,8% sul 2010). Nell’esercizio si è assistito ad un decremento della sinistrosità e ad un aumento delle provvigioni e delle spese di acquisizione dovuto alla crescita della raccolta relativa alle polizze del settore finanziario e ai maggiori sforzi commerciali sostenuti nell’esercizio. Anche le spese di amministrazione si incrementano rispetto allo scorso esercizio, in conseguenza di maggiori spese per servizi informatici. Il risultato tecnico ammonta a 15.918 migliaia di Euro, il risultato netto a 6.821 migliaia di Euro con un’incidenza sui premi di competenza conservati del 3,1%.

bilancio_europassistance_2011
2010

Al termine del 2010, la raccolta premi 2010 di Europ Assistance diretta ed indiretta ammonta a 251.741 migliaia di Euro contro i 241.799 migliaia di Euro registrati al 31/12/2009, pari ad un incremento del 4,11%. L'evoluzione dei premi segue dinamiche diverse per le 4 aree di business della Compagnia: l'area Salute rappresenta le prima in termini di offerta dei volumi con un 32.1%, seguita dall'area Auto con una cifra d'affari pari al 29,4% del turnover complessivo contro il 28,3% del 2009. L'area Viaggi riduce leggermente il suo contributo dal 26.1% del 2009 al 24.9% di quest'anno, mentre l'area Casa e Famiglia registra una crescita con il 13.2% del turnover contro il 12.1% del 2009.

bilancio_europassistance_2010
2009

Europ Assistance chiude il 2009 con un utile di esercizio di 16.325 migliaia di Euro, che presenta un incremento rispetto all'anno precedente del 20,5%. Il settore Auto si conferma il maggiore in termini di peso, con un'incidenza del 39% nell'insieme delle attività. Interessante la crescita dell'area Salute, che ha fatto registrare un incremento del 3% rispetto al 2008. Inoltre, il 2009 è stato caratterizzato da attente politiche di Responsabilità Sociale di impresa, quali iniziative di telemedicina e assistenza sanitaria, il sostegno alla fondazione Onlus "Aiutare i bambini", la stesura del Bilancio Sociale e l'istituzione del Comitato Ambiente e Salute.

bilancio_europassistance_2009
2008

​La raccolta premi della Compagnia è passata da 211,676 milioni di Euro del 2007 a 228,775 milioni di Euro del 2008, registrando un aumento del 8.1%. Anche il risultato tecnico è incrementato del 21,7% rispetto al 2007.
La Compagnia ha chiuso il 2008 con un utile di esercizio pari a 13,550 milioni di Euro, + 42,1% rispetto all'anno precedente.
Nel documento è possibile identificare l'andamento delle 4 rispettive aree di business, rappresentanti i nostri mercati di riferimento: mentre osserviamo un calo della raccolta premi per l'area Auto e per l'area Casa e Famiglia, apprezziamo una forte crescita registrata nell'area Salute, mentre continua il buon andamento dell'area Viaggi.

bilancio_europassistance_2008
1 - 8Next