Come preparare il tuo bagaglio a mano?


​Che sia utilizzato come unico bagaglio da portare in viaggio, per risparmiare ed evitare lunghe file in aeroporto, o come complemento per tenere con sé le cose essenziali imbarcando altre valigie in stiva, la preparazione del bagaglio a mano richiede una certa pianificazione: ecco i consigli di Europ Assistance per non dimenticare nulla e viaggiare senza stress.

 

L'importanza delle misure
Peso e dimensioni del bagaglio a mano sono tra le prime preoccupazioni di chi viaggia in aereo: è molto importante attenersi alle direttive della compagnia scelta. Generalmente è ammesso un peso tra i 5 e 10 kg e una grandezza non superiore a 55x40x20 cm. Consigliamo di verificare il rispetto di queste misure prima di partire: se il bagaglio non entra perfettamente nelle "gabbie" misuratrici collocate in aeroporto, dovrà essere imbarcato in stiva.

 

Cosa mettere in valigia?    
Fondamentale quindi, soprattutto se il bagaglio a mano è l'unico utilizzato, portare con sé solo lo stretto necessario: è bene prediligere indumenti passepartout che occupano poco spazio, lasciare a casa ciò che "potrebbe sempre servire" e portare indosso ciò che è più ingombrante (cappotti, stivali…). Per organizzare la preparazione del bagaglio, consigliamo di partire dagli oggetti più pesanti (per esempio le scarpe) e procedere man mano con l'inserimento dei vestiti, prestando attenzione allo spessore per evitare rigonfiamenti che renderanno difficile la chiusura della valigia. Può essere utile infilare biancheria e accessori di piccole dimensioni negli spazi vuoti, per riempirli ed evitare che gli oggetti si spostino durante il viaggio. Vi sono poi degli "essenziali" che occorre ricordare sempre di mettere nel bagaglio a mano:

- documenti personali e di viaggio;  
- contanti, carte di credito e bancomat;            
- gli indirizzi della destinazione, mappe e riferimenti utili;             
- articoli minimi per l'igiene: spazzolino, dentifricio da viaggio, salviette, fazzoletti; 
- un ricambio essenziale (nel caso in cui venga smarrito l'eventuale bagaglio da stiva).

Consigliamo infine di inserire computer e dispositivi elettronici in modo da poter essere facilmente estratti dal bagaglio insieme ai loro cavi: verranno ispezionati separatamente.

 

Gli oggetti proibiti              
L'elenco degli oggetti che invece non è possibile imbarcare è molto vasto: si va da prodotti chiaramente proibiti (armi, esplosivi, oggetti affilati, sostanze velenose, materiali infiammabili) ad altri meno ovvi come i gas compressi (lacca, ricariche per accendini) e le calamite (vietate perché in grado di creare campi magnetici pericolosi per il volo).              

E i liquidi?            
I liquidi sono invece consentiti, ma in piccole quantità: dovranno essere contenuti in recipienti dalla capacità massima di 100 ml o equivalente ciascuno, inseriti a loro volta in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile di capacità non superiore a 1 litro. Per quanto riguarda i medicinali, è preferibile portare sempre con sé la prescrizione del medico.  

           

Controlli senza problemi   
Una volta arrivati ai controlli di sicurezza in aeroporto, per agevolarli e ottimizzare i tempi occorre:   
- mostrare agli addetti tutti i liquidi trasportati nel bagaglio a mano affinché siano esaminati;
- estrarre dal bagaglio a mano i dispositivi elettronici per l'ispezione separata;       
- depositare nelle apposite vaschette tutti gli effetti personali non contenuti nel bagaglio ma che devono essere comunque soggetti a controlli radiogeni (giacca, cintura, orologio, portafogli, chiavi, telefoni cellulari