viaggiare sicuri​

La Cina

Un itinerario tra le bellezze delle principali metropoli cinesi: la fusione tra l'imponente modernità e la radicata tradizione       

 

La Cina è la meta da sogno di molti turisti da tutto il mondo. Visitarla è il desiderio di tanti ma, per assicurarsi di vivere un'esperienza unica è importante fare alcune considerazioni prima della partenza. Il continente, le abitudini culturali e culinarie, i mezzi di trasporto ecc... sono solo alcune delle variabili da tener presente una volta che si decide di organizzare un viaggio in Cina.

 

LA POPOLAZIONE

Dunque, una delle maggiori differenze è quella che riguarda la popolazione e la sua densità. Infatti, il popolo cinese è davvero importante e conta circa 1.385.175.000 di abitanti. Questo riporta conseguenze significative sugli spazi godibili e sull'affollamento delle città. Dunque, non è così difficile trovare una grande quantità di persone in metro, sui mezzi, nelle strade, nei negozi e in tutti gli spazi pubblici.


LA LINGUA

Per quanto concerne la lingua, se in passato questo dettaglio rappresentava un problema, ad oggi è parzialmente risolto. Infatti, oltre al cinese, la lingua più studiata e parlata in questo meraviglioso paese è l'inglese. Quindi, in caso di necessità, negli hotel, nei ristoranti e in tutte le occasioni si potrà ottenere le informazioni in modo semplice specialmente dai giovani nelle grandi metropoli. Tuttavia, nei piccoli paesi rurali abitati principalmente da anziani, non sarà facile trovare qualcuno che riesca a comunicare in inglese.


CULTURA E TRADIZIONI

La Cina è una nazione ricca di cultura e tradizioni. Per immergesi appieno e godere delle sue bellezze è necessario prendere in considerazione di trascorrere sul territorio un periodo di almeno un mese. Tuttavia se si desidera visitare le principali attrazioni basteranno due settimane nelle quali bisognerà programmare attentamente ogni spostamento.

Qualunque sia la scelta, una attrazione imperdibile è sicuramente la Città Proibita (centro di Pechino), considerata uno tra i luoghi più belli del pianeta, essa è essenzialmente un vastissimo complesso di palazzi antichi ed un museo.

Considerata una delle antiche meraviglie del mondo, nonché uno dei primi luoghi ad essere proclamati patrimonio dell'amanità dall'Unesco, non si può non citare la Grande muraglia cinese. Con una lunghezza di quasi 9 mila chilometri, essa fu costruita a partire dal 215 a.C.. La Grande muraglia, inoltre, veniva utilizzata dall'Impero come protezione per i nemici. Oggi si può percorrere a piedi e regala scorci e panorami mozzafiato sulla natura circostante.

Un'altra attrattiva imperdibile è sicuramente il Palazzo d'Estate. Esso è un luogo estremamente suggestivo situato nella capitale, Pechino. Il parco si caratterizza per la sua bellezza naturale resa tale anche da una collina che si erge al suo interno, conosciuta anche con il nome collina della longevità. Esso si estende per circa 2,9 km quadrati di cui il 75% è costituito da acque.

Durante un viaggio in Cina non si può evitare la visita allo straordinario Esercito di Terracotta. Custodito in un'imponente struttura nella città di Xi'an, è composto da più di 8000 statue rappresentanti l'esercito voluto dall'imperatore Qin Shi Huang.

Infine, durante un tour della Cina, non si può non trascorrere qualche giorno a Shanghai. In città le attrazioni sono molteplici ma, senza dubbio, quella più apprezzata dai viaggiatori è il Giardino del Mandarino Yu. Edificato nel 1599, questo giardino cinese è situato a pochi metri dal tempio degli Dei della Città e si estende in un'area di circa 2 ettari. Il parco è suddiviso in sei ampie aree delimitate da altrettante muraglie in stile Suzhou. In città, inoltre, non si potrà non visitare l'immensa Piazza del Popolo. Essa si trova nei pressi di musei e teatri e rappresenta uno dei punti nevralgici della metropoli.

Quando si programma un viaggio in Cina, generalmente ci si concentra prevalentemente sulle città principali. Tuttavia, un piccolo tour nei paesini più piccoli potrà condurre i viaggiatori dinnanzi a paesaggi e ambientazioni suggestive quanto caratteristiche.

Sfondo Calcola la tua polizza
Parti per la Cina in tutta sicurezza


I nostri consigli per viaggiare sicuri in Cina

 

   Non sono previste vaccinazioni obbligatorie per recarsi in Cina.

 

 

La Cina non è rinomata per il suo sistema sanitario, se infatti nelle città più grandi e popolose la qualità del personale medico e delle strutture sanitarie sono mediamente elevate, nonostante la poca conoscenza dell’inglese, nelle zone più decentrate il livello igienico-sanitario e le competenze mediche si abbassano notevolmente.

 

È possibile anche per gli stranieri usufruire dell’assistenza medica e della degenza in ospedale a cifre molto elevate, fino a 500 euro nelle metropoli, oppure usufruire dei servizi di compagnie sanitarie internazionali che si occupano anche del trasferimento dei malati fuori dal Paese.

 

Per viaggiare sicuri in Cina è essenziale quindi dotarsi di un’assicurazione sanitaria adeguata, che copra anche eventuali spese ospedaliere.

 

 

Le metropoli della Cina sono note in tutto il mondo non soltanto per la loro bellezza ma anche per il troppo inquinamento. L'esposizione prolungata all'elevata concentrazione di polveri sottili può causare gravi problemi di salute. Il consiglio degli esperti è di non praticare sport all'aperto e munirsi di mascherine protettive, le stesse indossate dagli abitanti locali. È importante inoltre cercare di mettere al sicuro i bambini e le persone anziane, i soggetti cioè che corrono potenzialmente più rischi. Le città da tenere sotto osservazione sono Pechino, Tianjin, Chongqing, Canton e Shanghai.

 

Le condizioni climatiche in Cina rappresentano un fattore di rischio da non sottovalutare. Il periodo più sconsigliato per organizzare un viaggio in Cina va da giugno a novembre, che corrisponde alla stagione delle piogge. Nei mesi estivi il pericolo maggiore arriva dai tifoni che si abbattono con notevole forza sulle coste sud-orientali del Paese asiatico. Le regioni più colpite a livello statistico sono lo Zhejiang, il Fujian e il Guangdong. Il periodo migliore per visitare la nazione cinese va dalla fine di novembre a inizio marzo, durante il quale si possono evitare le piogge persistenti e il caldo torrido, due elementi che contraddistinguono le estati cinesi.

 

Non tutti lo sanno ma la Cina è un Paese sismico. Le regioni più a rischio sono quelle di Pechino, Lijiang, Heilongjiang e Hebei. Se possibile, è preferibile evitare le regioni rurali e accertarsi di pernottare in una struttura ricettiva che sia dotata delle tecnologie più avanzate per far fronte a un eventuale terremoto.

 

Per un viaggio sicuro in Cina è consigliato evitare le aree interdette dal Governo cinese. È molto importante verificare che in anticipo quali sono attualmente le aree dove i turisti non possono entrare. Le informazioni sono reperibili contattando il China International Travel Service. Il rischio che si corre è di essere multati e quindi espulsi dal Paese. In alcune occasioni si sono verificati anche episodi che hanno portato all'arresto del turista.

 

La Linea Transiberiana è una nota linea ferroviaria che attraversa Russia, Mongolia e Cina. Nonostante sia famosa in tutto il mondo, occorre sottolineare che negli ultimi tempi sono aumentati gli episodi di violenza ai danni dei passeggeri, quindi è necessario mantenere una grande prudenza.

 

 

Per viaggiare sicuri in Cina è necessario il passaporto debitamente valido e il cosiddetto "Visto d'ingresso turistico", il documento rilasciato direttamente dall’ambasciata o dal consolato, nel caso in cui si debba restare nella città di Hong Kong e di Macao per un periodo superiore al trimestre.

 

 

La Cina è un Paese dalle dimensioni smisurate che tuttavia per gran parte del suo territorio è influenzato da un clima temperato, nonostante la presenza di una serie di microclimi.

 

La zona meridionale è interessata da un’influenza climatica di tipo "tropicale e subtropicale" con temperature miti tra i 28 gradi durante la stagione estiva e i 10 gradi durante quella invernale.

 

La zona nordorientale è molto più fredda, raggiungendo temperature minime estreme fino a -30 gradi e massime entro i 20 gradi. Le piogge si concentrano soprattutto al meridione e nel sudovest, diminuendo man mano che si sale verso settentrione.

 

 

Potrebbero interessarti questi articoli

#Movesafe in Cina tra Pechino, Shanghai e Xian


Più che un Paese, la Cina è un continente in cui convivono passato e futuro, tradizioni millenarie e città futuribili, come Pechino, Shanghai e Xian, le tappe del mio ultimo viaggio in Sol Levante. ...

Vai all'articolo

Consigli utili per il vostro prossimo viaggio in Cina

               
Leggi i nostri consigli utili per il tuo prossimo viaggio in Cina. I documenti, la dogana, cosa mangiare ...

Vai all'articolo


Scopri tutto sulla tua destinazione sul nostro blog

#Movesafe in Cina tra Pechino, Shanghai e Xian


Vai all'articolo

Consigli utili per il vostro prossimo viaggio in Cina


Vai all'articolo
Cina

Fai un preventivo in pochi secondi per la tua polizza!
Info
 
 
 
SELEZIONA IL NUMERO DI PERSONE PER ETA'