Viaggiare sicuri

Viaggio in Russia: da Mosca a San Pietroburgo

Viaggio alla scoperta delle due diverse anime della Russia: dall'affascinante ed eclettica Mosca alla sontuosa ed elegante San Pietroburgo.

 

Le due più grandi metropoli della Russia rivelano, al primo colpo d'occhio, tutta la varietà di scenari e di cultura che questo Paese può offrire: capitale zarista, costruita per diventare una città europea sul Baltico, San Pietroburgo è quanto di più diverso da Mosca, vero centro pulsante della cultura russa e testimone della sua ricchissima storia. Un viaggio in Russia può dirsi veramente completo solo quando si sono visitate entrambe queste due città, anima doppia di un intero popolo.

           

MOSCA

La capitale della Russia ha bisogno di poche presentazioni: dal Cremlino alla Piazza Rossa, i suoi monumenti sono noti in tutto il mondo e offrono ai visitatori infinite possibilità di scoperta.

Prima ancora di essere il cuore politico della Russia, Mosca ne rappresenta anche il fulcro culturale: qui hanno vissuto e operato alcuni dei più grandi artisti, scrittori e musicisti che la tradizione russa ha prodotto nei secoli. Ne sono testimonianza, ad esempio, il teatro Bolshoj, che con i suoi balletti storici rappresenta uno dei templi dello spettacolo classico mondiale.

A Mosca si trova anche la casa natale di Dostoevskij e il Museo Majakovskij, dove uno dei più grandi romanzieri russi visse in gioventù. Un'altro scrittore celebre viveva a Mosca: Michail Bulgakov, di cui è possibile visitare l'appartamento a Bolsaka Sadovaja. La tradizione artistica e storica della città è resa visibile anche grazie alle tombe famose che vi sono ospitate: nel cimitero monumentale di Novodevicij si trovano i monumenti funerari di Checov, Gogol, Bulgakov, del celebre regista Ejzenstein o di altri personaggi noti, come il famoso clown Nikulin.

Tra i monumenti più importanti da visitare a Mosca, oltre alla già citata Piazza Rossa, cimelio del passato comunista del Paese, è impossibile perdersi la ricchezza architettonica e stilistica della Cattedrale del Salvatore. Questa chiesa, costruita nel 1837 per celebrare la vittoria zarista su Napoleone, venne poi distrutta nel 1931 su ordine di Stalin, per far spazio ad un palazzo del Soviet che non venne mai costruito. Negli anni '90 si decise di ricostruire il monumento e oggi è possibile ammirare ancora le dorature delle sue decorazioni e il colpo d'occhio delle sue immense guglie ortodosse. Ma Mosca offre anche esempi più recenti dell'architettura stalinista: oltre alle guglie e ai mosaici dei palazzi ottocenteschi, lo skyline della capitale è dominato dai sette grattacieli staliniani, oggi sede di università, ministeri e hotel di lusso, ma originariamente concepiti come testimonianza della potenza sovietica.

           

SAN PIETROBURGO

Seconda città più grande della Russia, in realtà ne è stata la capitale per gran parte della storia, come testimoniano i palazzi ricchissimi di storia costruiti in epoca zarista sulla celeberrima Prospettiva Nevskij.

Il clima che si può respirare a San Pietroburgo è quanto di più diverso da Mosca: gli affacci sulla Neva, i ponti, i palazzi liberty che si specchiano tra i canali ad anello sembrano ricondurre ad un passato glorioso e ricchissimo. Anche questa città ha ospitato numerosi artisti e scrittori famosi in tutto il mondo: qui si trova la casa museo di Puskin e della poetessa Anna Achmatova.

Tra i monumenti davvero imperdibili, la Cattedrale di San Pietroburgo con i suoi ricchissimi mosaici non ha nulla da invidiare alla corrispondente moscovita. Nei dintorni della città, a Peterhof, invece, si trova la residenza estiva dello zar Pietro il Grande, il cui nome ha ispirato quello della città, ripristinato dopo il suo cambiamento in Leningrado durante il regime comunista. Altra visita obbligatoria per chi si ferma a San Pietroburgo ed ennesima testimonianza del passato zarista è il museo dell'Hermitage, che raccoglie moltissime tele collezionate nel corso di secoli, come un'immensa galleria di pittori impressionisti, su cui dominano le famose tele di Matisse; oppure le celebri Uova Fabergè, gioielli d'oro incastonati di preziosi, famosi in tutto il mondo per lo sfarzo e la ricchezza delle finiture.

Sfondo Calcola la tua polizza
Parti per la Russia in tutta sicurezza

I nostri consigli per viaggiare sicuri in Russia

 

Non sono previste vaccinazioni obbligatorie. Tuttavia per viaggiare sicuri in Russia si raccomanda di effettuare "i seguenti richiami: tifo, tetano, difterite, poliomielite, epatite A e B".

 

 

Il sistema sanitario russo è di discreto livello e presenta strutture di standard internazionale con personale altamente qualificato in particolare nei più grandi agglomerati urbani (Mosca, San Pietroburgo). La situazione in ogni caso può variare notevolmente a seconda dell’area del Paese nella quale si soggiorna. Per viaggiare sicuri in Russia comunque è buono sottoscrivere un'assicurazione medica.

 

 

La Russia è considerata in generale stabile e sicura. Il Paese è stato recentemente risparmiato da episodi rilevanti riguardanti il terrorismo internazionale. Focolai di tensione e possibili scontri armati permangono in Cecenia, al confine con l’Ucraina e con la Georgia, comunque non in prossimità delle località turistiche normalmente frequentate. Per viaggiare sicuri in Russia si consiglia prudenza in occasione di eventi (come i prossimi mondiali di calcio) dove si potrebbero riscontrare imponenti assembramenti di folla.

 

 

Per recarsi in Russia è essenziale procurarsi il visto, che può essere turistico o business a seconda della motivazione del vostro viaggio. La richiesta deve essere fatta presso l’ambasciata russa a Roma, o presso i consolati, capillarmente presenti sul territorio italiano.

 

I documenti necessari per ottenere entrambi i visti sono: passaporto valido con scadenza "di almeno 6 mesi oltre la fine prevista del viaggio", fototessera, compilazione in duplice copia di un apposito questionario riguardante l’assegnazione del visto, assicurazione medica.

 

Per viaggiare sicuri in Russia è sempre opportuno portare con se negli spostamenti un documento di riconoscimento valido.

 

 

Paese di dimensioni continentali, esteso dal Mar Baltico all’Asia settentrionale, la Russia vanta numerose zone climatiche. Per viaggiare sicuri in Russia è importante considerare l’area geografica nella quale ci si recherà ed in quale periodo dell’anno.

 

Possiamo così sintetizzare efficacemente le principali aree climatiche russe: coste settentrionali con "clima artico e subartico", zona centro-occidentale (Mosca e San Pietroburgo) con "clima continentale gelido", distretto di Kaliningrad con "clima baltico", zona meridionale con "clima più mite con inverni con medie sopra lo zero in particolare nei dintorni della celebre località di Sochi", zona centro-settentrionale e centro-orientale con "clima siberiano", zona asiatica con "clima monsonico".

 

 

Potrebbero interessarti questi articoli

Consigli utili per il vostro prossimo viaggio in Russia


Leggi i nostri consigli utili per il tuo prossimo viaggio in Russia. I documenti, la dogana, cosa mangiare ...

Vai all'articolo

#Movesafe in Russia tra Mosca e San Pietroburgo

               
Sontuosa ed “europea” San Pietroburgo. Più misteriosa e straniante, per noi, Mosca. Un viaggio in Russia parte quasi sempre ...

Vai all'articolo


Scopri tutto sulla tua destinazione sul nostro blog

Consigli utili per il vostro prossimo viaggio in Russia


Vai all'articolo

#movesafe tra Mosca e San Pietroburgo


Vai all'articolo

Russia


Fai un preventivo in pochi secondi per la tua polizza!
Info
 
 
 
SELEZIONA IL NUMERO DI PERSONE PER ETA'