viaggiare sicuri​

Cose da sapere prima di partire per il Marocco

Per non arrivare in Marocco impreparati è necessaria la giusta informazione      

 

Quando visitare il Marocco - Come per tutte le destinazioni prima di organizzare un itinerario è opportuno informarsi sul clima e altri aspetti per scegliere i periodi migliori. L'estate è la stagione con la più alta affluenza turistica in Marocco. I mesi di luglio e agosto la fanno da padrone, quindi se siete amanti della tranquillità sono da evitare. È un paese mussulmano, escludere perciò i periodi del Ramadan che portano ad inevitabili disservizi.



Come arrivare in Marocco - Indipendentemente dalla destinazione finale il mezzo di trasporto migliore è l'aereo. Ci sono voli diretti dai principali aeroporti italiani con destinazione Casablanca e Marrakech. La compagnia di bandiera marocchina è la Royal Air Maroc, che unisce Casablanca con Roma, Milano e Bologna. La durata del viaggio è di tre ore da Milano, circa la metà da Roma.


                  
Documenti necessari - Il documento necessario è il passaporto con almeno 6 mesi di validità. Il soggiorno massimo in Marocco è di tre mesi. Nel caso di bambini al seguito, possono viaggiare con il passaporto del genitore. La carta d'identità è accettata solo in casi particolari, come per esempio nei tour organizzati.
 


Vaccinazioni - In Marocco non è richiesta nessun tipo di vaccinazione. Non esiste nessun particolare pericolo sanitario per i turisti.



Medicinali - Il consiglio è di portare con sé medicinali di uso comune da utilizzare in caso di necessità improvvise, ed eventuali farmaci prescritti dal proprio medico. Da non dimenticare un kit per le punture d'insetto.



Assicurazione sanitaria - Per viaggiare in totale sicurezza è consigliabile stipulare una buona assicurazione sanitaria. È indispensabile per tutelarsi in caso di imprevisti come: infortuni che richiedono visite mediche o incidenti che costringono alla permanenza in una struttura ospedaliera.



Denaro - La moneta in Marocco è il Dirham marocchino. Siccome è vietato importare o esportare la Dirham, non è possibile partire dall'Italia con moneta marocchina al seguito. Serve cambiare l'euro sul posto attraverso sportelli che danno anche la possibilità di prelevare con il Bancomat. Un consiglio è di cambiare valuta subito in aeroporto con pezzi di piccolo taglio e monete, visto che le mance sono molto gradite.



Operatori telefonici - In Marocco le tre compagnie telefoniche principali sono: Maroc Teelcom, Mediatel e Inwi. Offrono diverse tariffe convenienti a seconda delle necessità. Quando si è giunti in loco si può acquistare una carta SIM nei molti negozi autorizzati, anche in aeroporto. La copertura per la rete GSM è garantita in tutto il paese, ad esclusione delle zone desertiche.



Connessione internet - Acquistando una SIM da uno degli operatori telefonici, si potrà scegliere la tariffa Internet più conveniente per le proprie esigenze. Nella maggior parte delle strutture alberghiere è presente il Wi-Fi.



Corrente e prese elettriche - Nelle strutture alberghiere la tensione è 220 V 50 Hz, esattamente come quella italiana. Anche le prese sono identiche all'Italia sicché non vi è necessità di nessun tipo di adattatore. Nelle località meno turistiche la tensione potrebbe essere a 110V con prese bipolari (a due buchi).



Gastronomia - La cucina tipica marocchina è particolarmente ricca di sapori, a volte è molto forte e può non piacere a tutti. Il piatto tipico è la carne accompagnata con verdure e il classico couscous. La bisara è una deliziosa zuppa di ceci condita con olio di oliva, mentre la tajine è uno dei piatti più famosi della cucina magrebina. Non si può visitare il Marocco ed andarsene senza aver mangiato almeno una volta il couscous. Nonostante sia molto famoso in tutto il mondo, in Marocco è un piatto realizzato solo in particolari occasioni e richiede una preparazione di circa 2 ore.

Sfondo Calcola la tua polizza
Parti per il marocco in tutta sicurezza


I nostri consigli per viaggiare sicuri in Marocco

 

Non è prevista alcuna vaccinazione obbligatoria. Se il soggiorno è prolungato, è consigliato vaccinarsi contro l'epatite A e B, la rabbia e il tetano.

 

 

Le strutture sanitarie pubbliche non raggiungono elevati standard, quelli private offrono prestazioni ottime anche se a pagamento. È dunque consigliato stipulare una polizza assicurativa sanitaria per coprire spese mediche ed eventuale rimpatrio in aereo del paziente.

 

 

Si può viaggiare sicuri in Marocco. È importante però prendere alcuni accorgimenti: è doveroso rispettare i costumi del paese soprattutto durante il Ramadan. Per questioni di sicurezza è bene evitare di partecipare a manifestazioni di protesta e di aggirarsi da soli di notte. Evitare zone pericolose del Sahara Occidentale quali Laayoune e Dakhla, ma anche l'area montuosa del Rif, frequentata da spacciatori di droga. In caso di escursione nel deserto, farla con una guida, su fuoristrada 4X4 e provvisti di acqua.

 

 

Per viaggiare sicuri in Marocco è sufficiente il possesso del passaporto. Il visto turistico è necessario solo per soggiorni superiori a 3 mesi.

 

 

Sono tre le aree climatiche in Marocco: le coste sono caratterizzate da un mite clima mediterraneo sia d'inverno che d'estate; la zona interna è desertica e le temperature possono arrivare a sfiorare i 45°, anche se gli inverni sono freschi ed umidi; il clima continentale è proprio delle zone montuose del Rif e dell'Alto Atlante, dove non mancano precipitazioni nevose. Il periodo migliore per recarsi in Marocco è tra settembre e novembre, e tra marzo e giugno.

 

 

Potrebbero interessarti questi articoli

Consigli utili per il vostro prossimo viaggio in Marocco


Leggi i nostri consigli utili per il tuo prossimo viaggio in Marocco. I documenti, la dogana, cosa mangiare ...

Vai all'articolo


Scopri tutto sulla tua destinazione sul nostro blog

Consigli utili per il vostro prossimo viaggio in Marocco


Vai all'articolo
           
Marocco

Fai un preventivo in pochi secondi per la tua polizza!
Info
 
 
 
SELEZIONA IL NUMERO DI PERSONE PER ETA'